Esci dal tuo inverno, libera la tua anima

Come frutti precocemente bacati

sono stato,

come petali rosi dai vermi.

Come una novella follemente tracciata

da un poeta ubriaco,

sono stato;

come un foglio sgualcito, macchiato,

una pagina d’umanità

strappata da mani pagane

che nel cestino ha continuato,

anche se un poco più triste,

la sua umile esistenza.

Hai mai notato tu, che sul retro del foglio

stavano mille frasi gentili,

e stampato in caratteri immensi

un prorompente desiderio d’amare?

 

Ma il giorno della mia resurrezione

sarò come un bambino appena nato:

mi guarderò intorno con occhi stupiti

vedrò le case, i fili, l’acqua, le gente

la gente che mi dirà: – Guarda, ti piace?

e compiaciuta sorriderà della sorpresa

che tingerà il mio volto

e non saprà, la gente,

quanto

io l’abbia già guardate quelle cose

con gli occhi apatici

di chi per una volta s’era stancato di vedere.

 

Verrà il banditore, sul cavallo bianco,

portando una cesta colma di cuori.

e li getterà sulla folla,

e i morti li prenderanno,

e sentiranno gridare:

– Prendete i vostri cuori,

li abbiamo riempiti per voi!

E anch’io prenderò un cuore,

e risorgerò.

 

Una favola veramente triste, quella raccontata da questa poesia: triste e rassegnata anche nella conclusione.

Ma vogliamo provare un momento ad uscire dalla favola, rimanendo però nella dimensione della realtà mistica.

C’è una buona notizia: noi abbiamo già un cuore. Forse le macerie della vita l’hanno coperto e pietrificato, ed ora ha bisogno di essere trasformato nuovamente in un cuore di carne, capace di amare.

Abbiamo bisogno di un amore grande, superiore e disinteressato, nelle cui mani deporre la nostra anima. Ebbene, lo spasimante della nostra anima sta alla porta e bussa:

 

Io dormo, ma il mio cuore veglia.
Un rumore! È il mio diletto che bussa:
“Aprimi, sorella mia,
mia amica, mia colomba, perfetta mia;
perché il mio capo è bagnato di rugiada,
i miei riccioli di gocce notturne”.

 

(Cantico dei Cantici 5,2)

 

 

 

 

 

Tutto sulla mistica fabulata:
http://cercandopoimandres.myblog.it

http://misticafabulata.myblog.it

http://misticafabulata.forumattivo.com

Il primo libro in questa categoria:

Cercando Poimandres, di Bruno Del Medico.

Edizioni Lampi di Stampa, 2009. Pagine 356, 18,00 euro.

 

 

Esci dal tuo inverno, libera la tua animaultima modifica: 2009-09-29T09:35:00+02:00da filosofastro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento